• Pubblicata il
  • Autore: Slave
  • Pubblicata il
  • Autore: Slave

Resa schiava - Taranto Trasgressiva

Ciao, ho appena scoperto questo sito, era da molto tempo che volevo scrivere una cosa che mi è successa e nella quale vivo ancora per non dovermi tenere tutto dentro. Io mi chiamo Chiara e vivo da sola insieme a mio fratello Michele. Io e lui siamo sempre stati molto uniti a causa della prematura perdita dei nostri genitori. Io sono sempre stata una ragazza molto riservata mentre Michele è l'opposto di me: sempre solare, amichevole e simpatico con tutti. Nonostante siamo così diversi abbiamo sempre condiviso tutto , eravamo sempre sinceri l'uno con l'altra e ci dicevamo tutto. Io ho un anno in meno di lui e quindi per qualsiasi cosa mi rivolgevo al mio fratellone che sapeva sempre cosa fare. La mia storia ha inizio quando per la prima volta mi sono innamorata di un ragazzo. Lui si chiamava Martino, era un ragazzo molto bello, dolce e gentile ed era il primo a piacermi per davvero, quando lo ebbi capito volevo immediatamente raccontarlo a Michele perché da sola non avrei saputo cosa fare.
Così lo stesso giorno torno a casa e decido di parlargli. Gli avevo preparato il pranzo come tutti i giorni, lui si siede a tavola e inizia a mangiare, da scostumato come al solito, poi lo avviso:
-Ho scoperto una cosa che non sapevo -
Lui alza la testa dal piatto e con la bocca piena mi domanda:
-che cosa?-
- Penso che... Mi piace uno.-
Gli va di traverso il boccone.
- Che? E chi sarebbe questo?-
Glielo spiego e lui mi aggredisce senza lasciarmi finire il discorso
-ma che cazzo vuoi fare adesso con quello stronzo? Ti userà e ti lascerà poi come una di quelle troiette che ci sono in giro!-
-perché fai così ? Io sono venuta da te e te lo ho detto, avrei anche potuto tenermelo per me no?
- si è vero... Scusa hai ragione non mi dovevo comportare così..
Ciononostante tutto si sistemò in fretta e dopo pochi mesi da quella discussione io e Martino stavamo insieme.
Il giorno che lui mi regalò la fedina tornai a casa entusiasta e la mostrai a Michele dicendogli che mi aveva chiesto di stare insieme.
Michele mi guarda torvo , poi abbozza un sorriso e mi chiede:
-adesso sei felice?-
-sono estremamente felice!
- bene... Gli hai dato un bacio per ringraziarlo?-
-si ma sulla guancia...-
-non un romantico bacio alla francese?-
- non so baciare…
- beh allora ti insegno io se vuoi…
-veramente ?-
-certo…avvicinati…
Con un gesto violento mi afferra per i capelli attirandomi a se e mi bacia con violenza per un tempo lunghissimo così che quando mi libero da lui sono senza fiato.
-Spogliati adesso puttana-
-dai smettila... Ma come ti sei permesso tu non mi dev...
- ti ho detto di spogliarti!
E mi da uno schiaffo.
-che cazzo fai? - Balbetto spaventata
- tranquilla voglio solo che tu mi faccia da schiava ..-
-si certo e ti aspetti che io lo faccia-
-certo, o mostro la ripresa che ti ho fatto mentre ci baciamo a tutti e la pubblico su Facebook d'accordo ? Tranquilla se accetti di farmi da schiava puoi comunque stare con Martino ma adesso spogliati.
RIMASI SCIOCCATA. Quello non era lui era una persona che non conoscevo, una persona diversa e perversa.
Mi spogliai e lui mi fece perdere la verginità quel giorno. Da lì ho iniziato ad amare Michele ; ogni giorno offro a lui il mio corpo e lui lo viola con tanta violenza...
Continua

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
20/11/2012 21:27

paolo

complimenti e una bella storia

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati